Ancora Ponte Tibetano

img_0715

Di sicuro più un posto è frequentato e più aumenta la probabilità che qualcuno si faccia male ma la zona della Valsorda e del Ponte Tibetano stanno impegnando i tecnici della stazione oltre le ragionevoli previsioni.

Domenica 26 agosto, l’ennesimo intervento per un trauma alla caviglia, proprio nei pressi del ponte.

Un’escursionista ha infatti chiamato il 118 perché impossibilitata a proseguire a causa di una forte distorsione.

Immediatamente un tecnico del soccorso alpino e speleologico, relativamente in zona, è partito alla volta di malga Biancari per poi scendere verso il ponte tibetano mentre una squadra partiva da Boscomantico. Una volta raggiunta l’infortunata e viste le notevoli difficoltà per il recupero via terra, è stato chiesto l’intervento dell’elisoccorso. La Centrale Operativa del 118 ha quindi inviato sul posto l’eliambulanza di Verona che, con un verricello direttamente sul ponte, ha recuperato l’infortunata.

Ricordiamo che la Valsorda, pur essendo vicina alla città, è ambiente da non sottovalutare e da percorrere con calzature idonee dal collo alto e suola ben scolpita. Raccomandiamo inoltre di seguire con molta attenzione i sentieri tracciati essendoci parecchie deviazioni fuorvianti. Seguite i segnavia colorati  e qualora vi accorgeste di camminare senza averne più individuati, tornate immediatamente sui vostri passi fino all’ultimo avvistato.