E’ finita male!

E’ finita male la ricerca di un uomo scomparso mercoledì scorso a Badia Calavena.

Andrea, che ha partecipato alle ricerche, ci racconta come è andata.

“È una mattinata come tante altre, quella del 15 novembre, nulla lascia presagire l’epilogo tragico della giornata.

Alle 09.00 arriva la chiamata della centrale operativa del 118 di Verona che ci attiva, tramite la Prefettura di Verona, per la ricerca di un disperso  in zona Selva di Progno.

Lorenzo, Claudio, Andrea G., Andrea R., Dimitri ed Ernesto si recano in base e partono alla volta della Stazione dei Carabinieri di Badia Calavena dove apprendono che si devono recare in Località Paradiso per coordinarsi con i Vigili del Fuoco di Verona e la Protezione Civile per le ricerche del disperso.

Arrivati sul posto, dopo un veloce briefing si parte con le ricerche. Ernesto, Claudio ed Andrea G. restano a coordinare le ricerche mentre Lorenzo, Dimitri e Andrea R. partono con i mezzi fuoristrada.

Poco dopo una squadra composta da Vigili del Fuoco e Protezione Civile ci avvisa che hanno trovato il disperso e che purtroppo è senza vita.

Partendo a monte del luogo dell’incidente la squadra mette in sicurezza il bosco molto ripido ed insidioso per poter accompagnare il maresciallo dei Carabinieri fino al luogo del ritrovamento.

La zona è particolarmente impervia e difficile da raggiungere.

Attendiamo le autorizzazioni necessarie e quindi spostiamo la salma in una zona non boschiva dove l’elicottero dei Vigili del Fuoco riesce a vericellarla e trasportarla a valle.

La squadra, recuperato tutto il materiale, rientra verso la base a pomeriggio inoltrato.”

La Stazione del Soccorso Alpino di Verona esprime le più sentite condoglianze ai famigliari.

Foto © Andrea Rabezzana – Lorenzo Manfreda – Archivio CNSAS Stazione di Verona

img_3924

img_2271

img_5011