Nella bufera!

La Stazione di Verona è intervenuta oggi per recuperare un escursionista in difficoltà presso il rifugio Monte Torla, nell’est veronese.

L’uomo, partito per una gita a cima Lobbia, nel rientrare, a causa del meteo particolarmente avverso e della conseguente scarsa visibilità, verso le 13 ha lanciato l’allarme dicendo di non essere più in grado di proseguire.

Immediatamente, attivati dalla centrale del 118 di Verona, quattro volontari della stazione si sono mossi alla volta di Campofontana portandosi al seguito tutta l’attrezzatura invernale compreso il Quad recentemente dotato di cingoli da neve.

Nel frattempo, fortunatamente, l’escursionista è riuscito a raggiungere il rifugio Monte Torla e a trovare un po’ di riparo presso la struttura, attualmente comunque chiusa.

Raggiunto dai soccorritori, è stato accompagnato alla propria autovettura.

Raccomandiamo di prestare la massima attenzione per tutte le gite sulle nostre montagne veronesi.

I recenti accumuli importanti di neve, accompagnati dal forte vento di questi giorni, costituiscono un reale pericolo per gli escursionisti e per gli scialpinisti che dovessero avventurarsi su pendii anche non troppo ripidi.

Le nuvole basse presenti in quota, poi, associate al manto nevoso, possono causare condizioni di scarsissima visibilità e di difficoltà nel trovare il corretto orientamento.

 Foto © Maurizio Albertini – Stazione di Verona CNSAS

PHOTO-2020-12-09-16-08-11

PHOTO-2020-12-09-16-07-40

PHOTO-2020-12-09-16-08-08

PHOTO-2020-12-09-16-07-14