Nemmeno a farlo apposta!

Nemmeno nelle sceneggiature dei migliori film si trova un tempismo simile: proprio nel bel mezzo dell’inaugurazione della base avanzata di Rivoli Veronese, questa mattina intorno alle 12.30, arriva la chiamata dalla Centrale Operativa del 118 di Verona per il recupero di un’escursionista tedesca infortunatasi ad un braccio.

E così, mentre il nastro tricolore che sbarra l’accesso al locale che l’Amministrazione Comunale di Rivoli ci ha messo a disposizione e di cui parleremo più dettagliatamente in un prossimo articolo, viene tagliato, tre volontari partono alla volta del sentiero 41 del Monte Baldo, per il recupero della sfortunata signora.

In fretta, lasciata la macchina vicino all’ambulanza giunta nel frattempo sul posto, con la barella sulle spalle e i presidi medici necessari, i tre raggiungono l’infortunata e, coadiuvati dal personale dell’ambulanza, la sistemano in barella.

La signora lamenta un forte dolore al braccio (probabilmente fratturato) ma quando questo viene immobilizzato, il trasporto diventa meno problematico.

Ci sono voluti circa altri quaranta minuti di barella sulle spalle prima di poterla caricare sull’ambulanza e fare rientro alla base.

Foto © Maurizio Albertini – Stazione di Verona CNSAS

photo-2018-07-14-13-53-07-copia

photo-2018-07-14-13-53-09

photo-2018-07-14-13-53-06