Non perdete la bussola!

Sempre più spesso ci capita di dover soccorrere escursionisti che hanno smarrito il sentiero.

A volte sono gli escursionisti stessi che chiamano il numero di emergenza dicendo di non essere in grado di sapere dove si trovano e di aver perso l’orientamento. E spesso, anzi ormai quasi sempre, chiamano da uno smartphone.

Un primo valido aiuto, in questi casi, potrebbe arrivare dal saper utilizzare in modo corretto il proprio cellulare ed aver, preventivamente, installato un’applicazione (in commercio ce ne sono anche di gratuite) che sia in grado di fornire le coordinate geografiche della propria posizione.

Poter comunicare le coordinate geografiche della propria posizione alla Centrale Operativa del numero di emergenza può fare davvero la differenza.

Ricordatevi, inoltre, che il GPS integrato negli smartphone funziona (nella stragrande maggioranza dei modelli) anche in assenza di segnale telefonico.

Noi suggeriamo di installare sul vostro telefono l’applicazione GEORESQ (gratuita per i soci CAI e a costo annuo davvero esiguo per i non soci).

Tale applicazione vi permette di inviare un allarme che viene captato da una centrale del Copro Nazionale Soccorso  Alpino e Speleologico e inviato, con le coordinate della posizione, alla stazione di Soccorso Alpino competente per territorio.

L’importante è, comunque, saper utilizzare la tecnologia che avete appresso.

Questo aiuterà noi nel capire come raggiungervi ma, soprattutto, aiuterà voi a togliervi il prima possibile dai guai!

img_2155

img_2156