Per fortuna nulla di grave!

Logo nuovo

Sentiamo dalle parole di Cristiano Pastorello il resoconto dell’intervento che la Stazione ha effettuato sabato sera scorso (7 novembre 2020) sopra l’abitato di Gaon.

“Sabato verso le 18.30 la stazione di Verona del Soccorso Alpino è stata attivata per un escursionista impossibilitato a proseguire sul sentiero che da località La Fabbrica scende alla frazione di Gaon in comune di Caprino Veronese. Allertati dalla Centrale Operativa del 118, due soccorritori che abitano in zona, si sono subito attivati, risalendo il sentiero, sino a portarsi nei pressi delle coordinate GPS fornite dalla Centrale Operativa. Non trovandolo sul sentiero i soccorritori hanno intuito che l’utente poteva aver seguito una delle numerose tracce di animali selvatici che popolano il bosco. Infatti M. M., di nazionalità Slovacca, classe 1976, scendendo dal Baldo, in loc. Piore/la Fabbrica, aveva imboccato una traccia pensandola un sentiero ufficiale; questa da prima ben marcata, è andata via via scomparendo all’interno di un fitto bosco. L’escursionista si è, quindi, trovato ad un certo punto bloccato tra i rovi sopra alcuni salti di roccia, per fortuna non lontano dal sentiero ufficiale. Tenendosi in contatto telefonico, i tecnici del CNSAS l’hanno raggiunto trovandolo stanco ma tranquillo anche grazie all’ottimo equipaggiamento che aveva portato con sé. In poco tempo è stato ricondotto sul sentiero ed accompagnato a Caprino Veronese dove aveva l’auto”.