Persi in Val Baiaghe

Verso le 17.00 di ieri pomeriggio, domenica 11 agosto, alcuni volontari della Stazione sono intervenuti per il recupero di due escursionisti che, dopo aver sbagliato sentiero, si sono ritrovati sopra un salto di roccia in Val Baiaghe, laterale della Valsorda.

Partiti da malga Biancari, i due, dopo aver transitato per l’ormai noto Ponte Tibetano, hanno raggiunto il punto più basso della Valsorda e, mentre cercavano di ritornare al punto di partenza, hanno smarrito il sentiero finendo in una zona molto impervia della Val Baiaghe, sopra un salto di roccia di una decina di metri, incapaci di proseguire o di tornare da dove erano venuti. Geolocalizzati grazie al sistema in uso al Soccorso Alpino, sono stati in breve raggiunti da una squadra e da un conoscitore del luogo. Imbragati e assicurati ad una corda fissa posizionata ad hoc dai soccorritori, sono stati poi condotti a valle e riportati alla propria autovettura.

Nel percorrere sentieri escursionistici, raccomandiamo sempre di prestare molta attenzione ai segnavia colorati (bianchi e rossi per la sentieristica CAI, rossi e blu nel caso specifico di ieri) posizionati sui sassi o sui tronchi degli alberi. Se sono più di cinque minuti che camminiamo senza avvistarne uno è meglio tornare sui nostri passi e riprendere il giusto sentiero. Perdere i segnavia infatti può metterci in situazioni estremamente pericolose.

Foto © Mariana Zantedeschi – Roberto Morandi – CNSAS Stazione di Verona

p1040824

photo-2019-08-11-19-51-24

photo-2019-08-11-19-51-23

photo-2019-08-11-20-24-54