Sembra facile… ma non lo è!

Intervento ieri sopra l’abitato di Pai, sul versante occidentale del Monte Baldo.
Sentiamo da Cristiano, intervenuto sul posto, il racconto del recupero.
Sono le 17.00 quando la centrale del 118 ci allerta per un signore di nazionalità tedesca, C. M., che salendo per il sentiero n. 37 che da Pai, frazione del comune di Torri del Benaco, conduce alla località Villanova, dopo circa 1 km è scivolato procurandosi la probabile frattura di una gamba. Un nostro volontario che lavora a Torri del Benaco si reca subito sul posto con l’intento di verificare la situazione e dare indicazioni alla squadra che nel frattempo sta partendo da Boscomantico. Sta venendo buio e le temperature, nonostante il giorno sia ancora assai tiepido, di sera si abbassano notevolmente, motivo per essere più rapidi possibile. Quello che in apparenza sembra un recupero abbastanza semplice, comincia ad assumere connotati diversi quando ci accorgiamo che il malcapitato non si trova sul sentiero 37. Questa porzione di versante gardesano del Monte Baldo è ricca di antiche mulattiere che metevano in collegamento il lago con la montagna; comincia così a farsi strada la certezza che le indicazioni arrivateci inizialmente non siano corrette (purtroppo come spesso accade). Grazie al lavoro della centrale del 118 riusciamo a metterci in contatto telefonico con il turista tedesco il quale ci dice di essere partito non da Pai ma da Villanova e di vedere il campanile della frazione Torresana. Con queste informazioni riusciamo a restringere il campo di ricerca e ad individuare, così, il tracciato seguito dall’infortunato. Sono le 19.00 quando i volontari della stazione di Verona, coadiuvati anche da alcuni volontari della Protezione Civile di Torri del Benaco, raggiungono C. M., trovandolo infreddolito ma cosciente e collaborativo. Prestategli le prime cure, l’infortunato viene caricato sulla barella portantina e con molta cautela, data la sua stazza importante, trasportato a spalle, attraverso una ripida mulattiera, sino alla strada dove lo attende l’ambulanza della Croce Bianca di Torri.
L’intervento si è concluso alle ore 20.00, con l’ennesima conferma che non bisogna mai dare nulla per scontato in quanto quello che a prima vista può sembrare facilmente risolvibile, spesso si rivela assai ostico e difficoltoso.
Foto Alan de Simone – Lorenzo Manfreda – Archivio CNSAS Stazione di Verona
2017-10-30-19-04-24 
2017-10-30-19-04-35
2017-10-30-19-05-43
2017-10-30-19-08-27
2017-10-30-19-08-41
img_20171030_192920
img_20171030_193242
img_20171030_193554