Ancora addestramento e ancora intervento

Sabato e domenica 5 e 6 giugno, i tecnici della Stazione si sono ritrovati in zona Forte San Marco, sul versante destro orografico della Valdadige, per effettuare una serie di addestramenti in situazioni molto simili a quelle in cui ci capita spesso di intervenire.

In questo tipo di attività, un volontario si finge infortunato (con una ben precisa patologia) e una squadra, ignara dell’esatta posizione e delle condizioni mediche, deve raggiungerlo ed effettuare il recupero. Operando contemporaneamente con più figuranti e più squadre, a fine addestramento, si ha, così, anche la possibilità di confrontare le diverse scelte operative con l’obiettivo di migliorare sempre più l’efficacia di intervento.

Da segnalare che sabato, mentre le squadre stavano terminando il momento addestrativo, è arrivata la chiamata da parte della Centrale Operativa del 118 per un’escursionista che lamentava forti dolori addominali sul Monte Baldo, poco sotto le Creste del Naole. Immediatamente alcuni tecnici, tra cui un medico di Stazione, sono partiti con il fuoristrada e, raggiunta l’infortunata, le hanno prestato le prime cure. La ragazza, poi, è stata accompagnata in località Due Pozze dove non è stato necessario l’intervento dell’ambulanza.

Le foto seguenti si riferiscono ai momenti addestrativi.

Foto © Alan De Simone – Matteo Vianini – Cristiano Pastorello – CNSAS SASV Stazione di Verona

PHOTO-2021-06-06-16-45-57

PHOTO-2021-06-06-16-43-37

PHOTO-2021-06-06-16-43-39 4

PHOTO-2021-06-06-16-43-37 3

PHOTO-2021-06-06-16-43-37 2

PHOTO-2021-06-06-16-33-07 2